<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=43543&amp;fmt=gif">

IT | EN

2 MIN LETTURA

Attualmente le aziende stanno innovando i propri data center tenendo conto delle esigenze degli utenti finali. Tra queste vi è l'accesso 24/7 ai dati e applicazioni, nessuna interruzione di servizi e perdita dei dati, la gestione dell’enorme crescita dei dati pari al 30-50% ogni anno.

 

I sistemi di backup e ripristino tradizionali non riescono a soddisfare tali nuove esigenze e non soddisfano la necessità di disponibilità dei dati richiesta dai moderni data center. Più dell’80% dei CIO conferma la presenza di un divario tra la disponibilità dei loro data center e le richieste degli utenti finali.

 

Perdita di dati aziendali

Ci vogliamo focalizzare in particolare su una problematica fondamentale: la perdita dei dati aziendali.

Quest’ultima può portare a conseguenze gravissime come un calo di affari, denaro e un impatto negativo sulla fiducia dei clienti e sull'integrità del marchio, fino a causare situazioni di crisi con grosse perdite di tempo nel tentativo di recupero dei dati persi.

 

Per fare un esempio pratico, spesso le perdite dati sono causate da downtime di applicazioni. L’impatto in termini finanziari di tali avvenimenti è davvero notevole:

 

  • Il costo medio per un’ora di perdita di dati causata dal downtime di un'applicazione mission-critical è di quasi 90.000 dollari. Nel caso di applicazioni non mission-critical, il costo medio orario è più di 50.000 dollari.
  • Un downtime può costare annualmente alle aziende fino a 16 milioni di dollari.

 

Per tutti questi motivi oggi è importantissimo avere sempre un buon sistema di backup e ripristino dati.

 

Quale strategia adottare?

Per l’attuazione di questo piano è molto importante comprendere l'importanza di soluzioni di Availability, ed in particolare del ruolo che il cloud e i servizi cloud-based come il Disaster Recovery as a Service (DRaaS) possono rivestire. Le aziende hanno oggi la necessità di funzionamento Always-On che renda continua la fattibilità delle operazioni.

Le vecchie soluzioni legacy di backup offrono tempistiche di Recovery Time (RTO) e Recovery Point Objective (RPO) di ore o di giorni. Vi sono oggi nuove soluzioni che aiutano le imprese a ottenere Recovery Time and Point Objective (RTPOTM) inferiori a 15 minuti per tutti i dati e le applicazioni. Si tratta in particolare di soluzioni olistiche che forniscono ripristini ad alta velocità, eliminano totalmente la possibilità di perdita dei dati, rendono sicura la recuperabilità e l’ottimizzazione dei dati e consentono una totale visibilità. 

 

Se anche la tua azienda riscontra tali problematiche e vuole adottare una strategia sicura, la soluzione che risponde a tutti i requisiti di un’azienda Always-On è Veeam Availability Suite, che include Veeam Backup & Replication, utilizza la virtualizzazione, lo storage, e le tecnologie cloud consentendo ai moderni data center aziendali di attuare un notevole risparmio tempo, di ridurre i rischi e diminuire sensibilmente i costi operativi e di capitale. Tutti ciò rimanendo comunque allineati agli obiettivi aziendali di business attuali e futuri.

 

Per scoprire come Veeam® Availability Suite™ con il Veeam Backup Mode può migliorare le performance di backup dei tuoi dati aziendali e come Kiratech può aiutarti nell’implementazione in qualità di Platinum Partner, scarica il Datasheet:

Scarica la guida e scopri di più

 



Categorie: Veeam, Cloud Native


Angela Salgarelli

scritto da Angela Salgarelli

Angela Salgarelli - Marketing

ARTICOLI CORRELATI

Iscriviti alla nostra Newsletter