<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=43543&amp;fmt=gif">

IT | EN

4 MIN LETTURA

Anche quest'anno, come di consueto, Kiratech è al VMworld Europe a Barcellona!

Di seguito tutte le novità e gli annunci che abbiamo pensato di condividere sul Partner Day e sulla General Session.

Partner Session - Day 1

 

Alle ore 11.15 di lunedì 17 ottobre 2016 si è aperta la sessione generale per i Partner qui al VMWorld di Barcellona.

L’evento si apre con lo slogan “Be Tomorrow” ovvero senza paura, legami, ma essere connessi.

Jean-Pierre Brulard (Senior Vice President & General Manager EMEA) dà il benvenuto agli oltre 5.000 Partner di oltre 70 Paesi.

Primo obiettivo raggiunto che vuole condividere è il superamento della soglia di 225.000 clienti.

Quale sarà il futuro allora? Due sole parole:

  • Cross Cloud
  • Digital Workplace

 

Pat Gelsinger (Chief Executive Officer) sale in cattedra per sottolineare l’importanza del Cloud (vCloud Foundation) e dei servizi che stanno per lanciare in modalità SaaS (Cross-Cloud Services) nonché la recente partnership con AWS.

Il tutto riassunto nella Vision: “Any Device, Any Application on Any Cloud”.

 

Any_Device_Any_Cloud_Any_Application.jpeg

Ovviamente non è mancata la curiosità sul futuro di VMWare a seguito acquisizione da parte di Dell. Curiosità che è stata soddisfatta con 3 parole:

  1. Independence
  2. Dell Commitment to VMWare ecosystem
  3. Acceleration

 

Passa quindi il testimone a Sumit Dhawan (SVP & GM Desktop and Workspace ONE) per parlare del Digital del Domani in ambienti di lavoro.

Ci sono 3 tecnologie da tenere in considerazione:

  • VDI
  • Enterprise Mobility Management
  • Identity Management

Questo si deve tradurre per l’utente in una facilità di utilizzo e per la parte IT in sicurezza.

 

Il suo collega Ragu Raguraman riporta l’attenzione su come oggi si lavora in un DataCenter motivo per cui VMWare Cloud Foundation giocherà un ruolo importante per diventare la piattaforma del SDDC (Compute, Network, Storage, Management, Automated LifeCycle Management) sostituendo vSphere oggi più legato a soluzioni on-premise.

Sono state anche annunciate le nuove features per vSphere, vSAN e NSX, vRealize Suite (tutti aggiornamenti di Minor Release)

 New_features_vSphere_6.5.jpeg

Ross Brown (Senior Vice President) e Maurizio Carli (Esecutive VP WW) duettano brevemente per affermare sostanzialmente che i clienti vogliono:

  1. un IT agile
  2. connesso al cloud in modo agnostico

 

Al termine viene suggerito al Partner di essere un propositore di soluzioni e non un mero rivenditore di prodotti, di essere in grado di spiegare e far comprendere il valore con un modello multi-channel, di passare da un approccio vSphere Centrico ad uno “multi-product and services”.

 

Sostanzialmente chi si aspettava annunci e novità altisonanti è rimasto deluso in quanto VMWare punta ad un periodo di consolidamento delle posizioni e delle adozioni tecnologiche in cui è leader ampliando le partnership e le features dei propri prodotti.

 

Attendiamo quindi con ansia la General Session del Martedì dove ci hanno raggiunto anche i clienti. Toccata quota 10.000 presenti da 96 Paesi.

[Segue]

Day 2 - General Session

 

Puntuali come un orologio svizzero alle 9.00 si apre il sipario ricordandoci che noi siamo il Domani.

Il Domani non è il cliente, il Domani è la persona. Ma con quali regole?

Pat Gelsinger apre le danze con la buzzworld del momento: “Digital Trasformation” che non è altro il ponte che ci porta dal Business tradizionale a quello Digitale. Tutto il Business sarà Digitale.

Allora pensiamo alla strategia per vincere in questo mondo. Anche perché l’80% delle aziende devono anche superare la linea di demarcazione tra le due tipologie di business.

Ma non è solo una questione di tecnologia, ma di cultura.

Fino ad oggi l’industria ha lavorato sull’imperativo dell’ottimizzazione

Nel 2006 il Public Cloud copriva il 2% dei workloads IT, oggi siamo al 15% + un ulteriore 12% di Private Cloud. Obiettivo è raggiungere il 50% entro il 2021 (20% Public e 20% Private) e l’81% nel 2030 (52% Public e 29% Private).

E i dispositivi connessi sono passati da 2,9 mlnd del 2006 agli 8,2 mkd di oggi (8,7 mld previsti per il 2021), mentre il numero degli IoT Devicese  oggi sono 4,1 mld con previsione di arrivare a 18 mld per il 2021.

E il Cloud giocherà un ruolo cruciale come leva di espansione degli investimenti IT che non solo si espanderà come un gas, ma abbandonerà i ruoli “istituzionali” per abbracciare quasi ogni aspetto della nostra vita. “Self-starting IT (aka Shadow IT) is growing faster then ever” (fonte The Economist). Con una proliferazione e complessità dei dispositivi lasciando all’IT la responsabilità della sicurezza. Questo porta ad una scelta: libertà vs controllo.

In un mondo ibrido il mantra è “libertà E controllo” che si traduce in un Cloud Privato poggiato sul concetto di SDDC (Software-Defined Data Center)

Fino ad oggi usando VMWare è stata risparmiata la stessa energia che serve per alimentare tutta la Spagna, la Germania e la Svizzera per un intero anno.

Il concetto del Cloud è il giusto assist per introdurre il concetto della VMWare Cross-Cloud Architecture e dei suoi componenti vCloud Foundation, vRealize (per noi Partner già visti il giorno prima) e gli annunci delle partnership tra cui quella con AWS. Occasione per invitra sul palco Mike Clayville (VP AWS).

Dopo una carrellata di casi d’uso e testimonial si torna in scena spostando l’attenzione ora sull’EUC (End User Computing) e in particolare su WorkSpace ONE (già descritto sopra).

 

 



Categorie: vmware, Digital Transformation, 2016


Michele Solazzo

scritto da Michele Solazzo

Classe 1971 e laurea cum laude in Economia e Commercio presso l’Università Luigi Bocconi di Milano, da oltre 20 anni lavora nell’ICT. Ha avuto l’onore di lavorare con i più grandi clienti italiani e i migliori vendor tecnologici e dal 2011 fa parte del management di Kiratech. È contento e orgoglioso di fare parte di un’azienda che considera “oggi” quello che per molti è il “domani”, dove la vision è il collante di un team fantastico oltre che il punto differenziante. Obiettivi chiari e concreti, ambiziosi ma raggiungibili: la ricetta di un’azienda vincente!

ARTICOLI CORRELATI

18-ott-2016 17.40.20 Posted by Michele Solazzo

Kiratech è anche a Milano

Da oggi, 2 maggio 2016 gli uffici Kiratech si ingrandiscono e sbarcano anche a Milano!

0 MIN LETTURA

Leggi tutto  

18-ott-2016 17.40.20 Posted by Michele Solazzo

Kiratech @ Vinitaly 2016 – Cloud & Infrastructure Day e DevOps Day

Vinitaly 2016, il più grande evento dedicato al mondo del vino che quest’anno ha festeggiato il 50° anniversario, ha ospitato i 2 Main Event di Kiratech.

1 MIN LETTURA

Leggi tutto  

18-ott-2016 17.40.20 Posted by Michele Solazzo

VMworld Day 1 (Partner Day) and Day 2

We arrived on Monday October 12th for the Partner Exchange and were welcome by the following message: “We are living in the “App Economy” and it does not concern only Apps&Mobile Apps, but the “new way of living”.

2 MIN LETTURA

Leggi tutto  

Iscriviti alla nostra Newsletter