Tutto quello che devi sapere sul DevOps

01/08/16 16.00 Posted by Giulio Covassi - No Comments

TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE SUL DEVOPS

Il mondo e il mercato sono sempre più veloci, i clienti sono più esigenti e i concorrenti lavorano meglio e più rapidamente. Questi cambiamenti influenzano soprattutto le aziende che sviluppano software, per le quali non è semplice stare al passo con tutte le modifiche richieste giorno dopo giorno.

Secondo le statistiche (Forrester) le organizzazioni incrementeranno il numero di rilasci applicativi da solo 4 nel 2010 ad addirittura 120 nel 2020 (un aumento di 30 volte). Per questo, in questi anni sta diventando sempre più importante riuscire a velocizzare i rilasci delle applicazioni e dal 2009 ad oggi il DevOps è sempre più conosciuto sia in Italia che all’estero.

 

Cosa significa DevOps?

Il termine “DevOps” deriva dalla fusione di Developer e Operation, ed è una metodologia che sostiene intrinsecamente il rapporto di collaborazione che deve esistere tra il team di sviluppo e di IT operations. Lo scopo è realizzare un unico flusso di lavoro, che deve essere sia pianificato inizialmente, che rapido in ogni momento seguente.

 

In cosa ti aiuta il DevOps?

Il problema che riesce a risolvere il DevOps è avvicinare il più possibile gli sviluppatori e i sistemisti. Questi due team, infatti, hanno punti di vista completamente differenti sugli stessi problemi che si trovano a risolvere, perché mentre gli sviluppatori hanno l’obiettivo di creare nuovi prodotti, i sistemisti hanno a mente quality assurance, testing e configurazione. Questo significa che molte volte non è semplice fare in modo che i due team collaborino bene insieme, e che riescano ad aiutarsi a vicenda per un unico obiettivo comune. Il valore aggiunto che la metodologia DevOps vuole dare alle aziende è proprio quella di una maggior collaborazione, che porta a migliorare le intere performance e garantire una maggior soddisfazione dei clienti.

 

Come funziona?

DevOps è prima di tutto un modo di pensare ed agire, che si ripercuote in tutti i processi interni aziendali. Una bella definizione che riesce a cogliere questo concetto è:

“DevOps è una Community of practice multidisciplinare dedita allo studio e alla realizzazione, evoluzione e esercizio di sistemi resilienti in rapido cambiamento”

Come vedi, definire il funzionamento del DevOps in poche righe è molto difficile, per questo preferisco spiegarlo con i tre principi che stanno alla base della collaborazione del team di Operation e Development durante tutto il processo che porta la progettazione del software fino al suo sviluppo e al supporto in produzione.

  1. System Thinking, secondo il quale è più importante la performance dell’intero sistema piuttosto che le singole performance dei dipartimenti.
  2. Amplify Feedback Loops, che sottolinea l’importanza del feedback continuo dagli Operation verso i Developers.
  3. Culture of Continual Experimentation and learning, per cui sperimentare continuamente è uno dei fondamenti del successo.

 

 [Se questo articolo ti sta piacendo, seguici su Linkedin e Twitter!]

 

Perché è indispensabile in tutti i settori?

Se da una parte i consumatori sono sempre più esigenti e veloci, e obbligano le aziende a ritmi sempre più incalzanti, dall’altra deve esserci una risposta adeguata da parte delle imprese, che devono velocizzare e semplificare il più possibile i processi interni.

Il DevOps fa proprio questo: consente di accorciare il rilascio di nuove applicazioni, che diventa importantissimo per garantire risultati di successo sia per quanto riguarda la velocità, che la qualità.

È questo il motivo per cui sta diventando sempre più conosciuto sia nelle grandi aziende, sia (anche se le tempistiche sono più lunghe) in quelle più piccole. Secondo un’indagine di Dicembre 2012 condotta in 90 Paesi di America, Asia, Europa, Sudafrica e Australia, in un solo anno la metodologia DevOps è stata adottata dal 26% in più delle aziende, riuscendo a migliorare i processi interni aziendali e rendendo i clienti più soddisfatti. In particolare si è visto che con il DevOps:

  • Migliora la qualità del codice e dei rilasci applicativi
  • I rilasci riescono ad essere aggiornati un maggior numero di volte nella stessa quantità di tempo
  • C’è maggior collaborazione tra i team dei tecnici e degli sviluppatori
  • Si riesce a reagire in maniera più veloce ed adeguata ai cambiamenti di obiettivi
  • Si riesce a lavorare in maniera più Agile

I cambiamenti nell aziende più innovative dimostrano che il DevOps è parte del futuro. Per conoscerlo meglio, scarica la guida gratuita.

Scarica guida DevOps gratuita

Devops