Tutti I Benefici di Red Hat Openshift per le aziende

24/01/18 9.40 Posted by Giulio Covassi - No Comments

I BENEFICI DI RED HAT OPENSHIFT CONTAINER PLATFORM.png

Secondo uno studio IDC l'utilizzo Red Hat OpenShift porta alle aziende enormi benefici in termini di maggiore produttività dei team di sviluppo applicativo e DevOps, aumento dei ricavi e riduzione dei costi delle attività di sviluppo applicativo. In questo blog post analizzeremo il valore di business riscontrato dalle aziende intervistate e spiegheremo perchè la tua organizzazione dovrebbe implementare il Platform-as-a-Service.

Le aziende si trovano oggi in un momento di grande stravolgimento a causa dell’inaspettata competizione dovuta alla rivoluzione digitale, che richiede ai reparti IT di rispondere in modo agile alle necessità di un business in continua evoluzione. L'IT aziendale si sta trasformando, adottando un approccio nuovo e sfruttando strumenti innovativi per aiutare gli sviluppatori a diventare più efficienti nella fornitura di soluzioni all’avanguardia.

Le piattaforme applicative che supportano un'architettura che offre agli sviluppatori un'ampia scelta di componenti attraverso un'infrastruttura cloud ibrida rappresentano una via preferenziale nel percorso di adozione del cloud aziendale. Al fine di dimostrare ciò, IDC ha intervistato nove organizzazioni che utilizzano Red Hat OpenShift come principale piattaforma di sviluppo di applicazioni. Queste aziende hanno testimoniato i grandi vantaggi di OpenShift, che li aiuta ogni giorno ad erogare applicazioni e funzionalità in modo rapido ed efficace anche in ambienti IT complessi ed eterogenei e che supporta iniziative IT chiave come la containerizzazione, i microservizi e strategie di migrazione sul cloud.

La piattaforma OpenShift sta dando un valore significativo a questi clienti Red Hat, un valore che IDC valuta intorno a 1,29 milioni di dollari all’anno su una prospettiva di 5 anni, calcolati per team di sviluppo composti da 100 membri. Riassumendo i vantaggi emersi dal sondaggio, possiamo dire che Red Hat OpenShift:

  • consente agli sviluppatori di offrire applicazioni e funzionalità di qualità in modo più rapido;
  • migliora i risultati di business e l'efficienza operativa soddisfacendo la domanda dei clienti e degli utenti;
  • richiede meno tempo al personale per la gestione continua delle applicazioni;
  • riduce i costi di sviluppo delle applicazioni associati alle infrastrutture e alle piattaforme di sviluppo.

Cosa sono il Platform-as-a-Service e Red Hat OpenShift?

 

Le piattaforme applicative incentrate sullo sviluppo e le pratiche DevOps stanno portando benefici alle aziende che stanno affrontando il digital transformation journey. IDC ritiene in particolare che le piattaforme applicative cloud siano la base del portfolio del Platform-as-a-Service (PaaS), piattaforma che si avvale di una vasta gamma di servizi cloud che astraggono la complessità dello sviluppo di applicazioni.

Con l'aumentare della richiesta di applicazioni, il principale business driver per le soluzioni PaaS è l'agilità con cui gli sviluppatori potranno trasformare le idee in valore concreto per gli utenti.

OpenShift Container Platform di Red Hat offre una serie di strumenti open source basati su container che abilitano la Digital Transformation, accelerano lo sviluppo applicativo e ottimizzano l'uso dell'infrastruttura. 

OpenShift di Red Hat è disponibile in due versioni: pubblico o privato. Nel primo caso sviluppo app, creazione, implementazione e hosting sono nel cloud, nel secondo caso è possibile implementare lo stesso come cloud privato oppure on-premise.

Con OpenShift è possibile implementare servizi distribuiti, avanzati, scalabili, basati su container Docker orchestrabili attraverso Kubernetes, i quali combinano le applicazioni insieme ai file da cui dipendono, rendendo uniformi gli ambienti di sviluppo e di produzione, semplificando la distribuzione delle applicazioni.

Inoltre, qualsiasi applicazione scritta sfruttando OpenShift può essere sviluppata anche al di fuori di tale ambiente che supporta gli stessi linguaggi, dando così la possibilità agli sviluppatori di spostarsi agevolmente, evitando in questo modo il vendor lock-in e consentendo possibili future migrazioni dell'ambiente di sviluppo.

New Call-to-action

 

Lo studio IDC

 

IDC ha intervistato nove organizzazioni che utilizzano la piattaforma Red Hat OpenShift in produzione per comprendere l’impatto di tale soluzione sullo sviluppo di applicazioni e servizi aziendali, nonché sui risultati di business delle organizzazioni e sulle strutture dei costi IT. Le aziende analizzate appartengono a diversi paesi e settori verticali, e possono variare da fornitori di servizi con meno di 100 dipendenti a imprese multinazionali con sedi in tutto il mondo e oltre 100.000 dipendenti.

 

Perché le aziende hanno implementato Red Hat Openshift:

 

I clienti che hanno adottato OpenShift provenivano da differenti ambienti legacy, che includono piattaforme di fornitori concorrenti e strumenti “fatti in casa”, con i quali hanno riconosciuto di trovarsi in difficoltà nel raggiungimento dell'agilità, scalabilità e qualità nello sviluppo applicativo richieste dalle loro organizzazioni. Con OpenShift le aziende cercavano una piattaforma di sviluppo open source solida e flessibile che supportasse anche importanti iniziative IT a livello più ampio come migrazioni verso public e hybrid cloud, la containerizzazione e l'uso di microservizi.

 

Benefici operativi di Red Hat OpenShift

 

L'uso di OpenShift da parte delle organizzazioni intervistate mette in luce l’eterogeneità degli ambienti IT al loro interno e la loro necessità di una piattaforma che possa ospitare e supportare varie iniziative e tecnologie. Non sorprende che otto organizzazioni sulle nove intervistate riferiscano di utilizzare OpenShift più frequentemente in ambienti virtualizzati, e nello specifico in ambienti cloud pubblici e OpenStack.

Tutte le aziende hanno testimoniato come OpenShift supporti la containerizzazione, il DevOps e le iniziative di private cloud, e otto delle nove organizzazioni hanno affermato di utilizzare molto di più i microservizi da quando lo hanno adottato.

La seguente tabella mostra l'ambito significativo dell'uso della piattaforma OpenShift presso queste aziende. Più di 650 DevOps e membri del team di sviluppo applicativo sviluppano una media di 386 nuove applicazioni e importanti funzionalità all'anno. Con una tale mole di attività di sviluppo, l’utilizzo di una piattaforma di sviluppo robusta, efficiente e affidabile è per loro un imperativo.

RH Openshift.png

  

Valore di Business generato da Red Hat OpenShift

 

I clienti Red Hat intervistati hanno affermato che la piattaforma OpenShift sta creando un valore significativo, consentendo la consegna tempestiva e flessibile di applicazioni e servizi di qualità nei loro ambienti IT eterogenei. Grazie al Platform-as-a-Service le aziende hanno riscontrato un notevole valore aggiunto, in termini di maggiore produttività dei team di sviluppo applicativo e DevOps, aumento dei ricavi e riduzione dei costi delle attività di sviluppo applicativo.

IDC ha calcolato che le organizzazioni intervistate realizzeranno benefici annuali medi pari a 1,29 milioni di dollari ogni 100 sviluppatori di applicazioni all'anno per cinque anni (5,78 milioni di dollari per organizzazione) nelle seguenti aree:

  • Produttività dello staff IT: gli sviluppatori di applicazioni, inclusi i membri del team DevOps, sono in grado di sviluppare più applicazioni e funzionalità e necessitano di meno tempo da dedicare alla piattaforma OpenShift, contribuendo in modo sostanziale alla produttività aziendale. Inoltre, le applicazioni sviluppate su piattaforma OpenShift hanno minori tempistiche di gestione una volta in produzione.
  • Produttività aziendale: la piattaforma OpenShift permette di soddisfare le necessità aziendali di applicativi e servizi business funzionali e di alta qualità e porta a risultati migliori, nonché a più elevati livelli di produttività.
  • Riduzione dei costi dell'infrastruttura IT: lo sviluppo su piattaforma OpenShift richiede meno server di testing e produzione grazie al supporto apportato dalla containerizzazione, dai microservizi e dal multitenancy, e questo contribuisce alla riduzione dei costi di infrastruttura per le organizzazioni anche quando i loro sforzi di sviluppo delle applicazioni si espandono. 
  • Diminuzione del rischio – Produttività degli utenti: le applicazioni sviluppate su piattaforma OpenShift denotano meno disservizi, impattando positivamente i tempi di produzione degli utenti e dell'azienda.

Di seguito riportiamo alcuni numeri che riassumono i benefici di Business riscontrati dalle aziende analizzate:

  • 531% di ROI medio quinquennale
  • 66% di aumento della velocità dei cicli di vita per lo sviluppo applicativo
  • 35% di riduzione del tempo impiegato dallo staff IT per lo sviluppo di ciascuna applicazione
  • 38% di riduzione dei costi della piattaforma di sviluppo e dell’infrastruttura IT per ciascuna applicazione.

Come indicano queste metriche, grazie all’utilizzo della piattaforma OpenShift, i team di sviluppo sono in grado di fornire più applicazioni e funzionalità in meno tempo, e quindi di prendere in carico un maggior numero di progetti senza richiedere un aumento delle dimensioni del team. Quest’efficienza del team di sviluppo apporta un notevole valore all’azienda in generale. Le organizzazioni intervistate riportano che, grazie a Red Hat OpenShift, ogni nuova applicazione o funzionalità sviluppata richiede il 35% in meno di tempo di personale in media, un'efficienza significativa per queste aziende che hanno in media centinaia di sviluppatori che lavorano ai diversi progetti.

Fonte: IDC N° documento US41845816 ©2016 https://www.redhat.com/cms/managed-files/US41845816_WP_IT.pdf

Vuoi sapere di più sulla Metodologia DevOps e sulle pratiche ed i Tool più efficaci per implementarla? Scarica la nostra GUIDA GRATUITA e scopri come affrontare la Digital Transformation in modo agile:

Guida-Migliori-Tool-DevOps-per-la-Digital-Transformation

red hat, Digital Transformation, openshift